Archive for the ‘realtà romanzesca’ Category

GUARDAROBA TRAGICO  

 

Anna deve recarsi a Roma, partecipando al collegio di difesa di un importante processo. Michele decide di accompagnarla. Si recano insieme nei negozi del centro della loro città a fare acquisti prima della partenza. Emanuela e Lorenzo li raggiungeranno il giorno dopo. La scelta degli abiti è minuziosa e quanto mai accurata: un tailleur severo grigio ferro, super “griffato” per la donna di legge, con accessori appropriati, abiti sobri e di buon gusto anche per il suo compagno. La Samsonite si chiude a fatica, tanto è colma di vestiti, cosmetici, accessori, più volte tolti e rimessi, in grande sforzo di perfezionismo. Solo gli incartamenti del processo sono riposti in una valigetta a parte. All’arrivo nella capitale, Michele scambia la valigia così, accuratamente preparata, con quella identica di una spogliarellista che parte con lo stesso volo. All’arrivo c’è sciopero dei taxi; grande uragano di pioggia. I nostri eroi salgono in albergo bagnati fradici. Dopo una doccia calda, aprono il bagaglio. Orrore degli orrori: al posto delle loro sobrie e meditate scelte, trovano il guardaroba della spogliarellista… Ormai è tardi, i negozi sono chiusi. Angoscia e recriminazioni (Come hai fatto? A cosa pensavi?). A sciogliere la difficoltà arrivano i giovani il mattino seguente. Anna entrerà in tribunale con la minigonna di Emanuela e Michele con i jeans di Lorenzo.