Jackie, addio

Solo adesso mi decido a parlarne. E, brevemente, perché mi fa male. So bene che perdere una persona cara è un dolore di drammatica elaborazione, ma ci sono animali talmente dotati di personalità intelligente, talmente inseriti nel tessuto della famiglia, che quando volano nel paradiso dei gattini, per chi li ha amati diventa un vero lutto. Diciottenne, ma ancora compos sui, ancora in grado di balzare da terra sul terrazzo, magari con gli occhi un po’ lacrimosi e meno denti in bocca, Jackie ci ha lasciati – proprio la sera della mia partenza per le vacanze – senza un lamento, senza un segno di sofferenza. All’imbrunire, è corsa sul prato e si è spenta fra i fiori, lasciandomi il cuore pieno di assenza.

 

 

Annunci

11 responses to this post.

  1. Addio, adorata micetta

    Rispondi

  2. Quando c’è un animale in casa, diventa uno di famiglia e si provavo le stesse sensazioni verso un famigliare.
    Capisco la tua tristezza, perché l’ho già provata con due barboncine, Dopo l’ultima mi sono ripromesso che non avrei più tenuto un animale.
    Un abbraccio affettuoso
    GP

    Rispondi

  3. da ragazzo vidi il mio cane finire sotto una macchina
    sopravvisse, poi mio padre, per motivi che allora non accettavo, lo affidò al capannone di una fabbrica. Piansi una settimana, e decisi di non provare mai più quella sensazione

    un abbraccio

    Rispondi

  4. Ricordo ancora tutti i miei animali, per la cui morte ho sofferto forse più che per quella di amici e parenti. Da quando vivo a Milano, in una casa troppo piccola, ho scelto di non avere animali. Non voglio sopportare ancora la fine di questi piccoli esseri affettuosi e indifesi, non riuscirei a sopportarlo.

    Rispondi

  5. E’ doloroso proprio perché divengono parte della famiglia a tutti gli effetti, manca loro solo la parola per il resto donano affetto come eterni bambini. Purtroppo la vita terrena è fatta anche di perdite affettive, difficile per chi resta. Jackie è sicuramente nel paradiso dei gattini, può saltare di qua e di là senza il timore della sopravvivenza come accade sulla terra.
    Ti auguro una buona giornata, un abbraccio.
    annamaria*

    Rispondi

  6. Che tenerezza il tuo commento, Annamaria !
    grazie da grazia

    Rispondi

  7. Ne ho scritto anche io sul mio blog, recentemente commentando le parole di un’altra persona afflitta da questo dolore.

    Riposi in pace il micio e vivano per sempre le sue dolcezze nella memoria di chi l’ha amato. 😦

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: