Sorseggiare cultura con Re Artù al caffè letterario

La Morte di Re Artù. L’ “Antica Rampa” caffè letterario di Badia Polesine,  ci ha servito  ancora una volta sopra un vassoio d’argento,  una preziosa serata storico-letteraria. A parlarci de La morte di Re Artù dello Pseudo Walter Map (Il Cerchio, pp.259, euro 22) è stato l’editore Adolfo Morganti che ha incantato la platea col suo intelligente excursus su “un testo  che rappresenta la più matura e  completa  stesura tardomedievale del Ciclo del Graal, incentrato attorno alla figura di Re Artù, alle sue lotte e alla sua battaglia finale, che lo lasciò ferito, ma non morto, e pronto a ritornare nel mondo quando questo avrà bisogno della sua spada e della sua giustizia”. Corredato di ampia prefazione dell’editore stesso che sottolinea, fra l’altro, come “tornare più e più volte su questi antichi testi non costituisce atteggiamento reazionario, ma al contrario apertura al futuro, e impreziosita da un  ampio saggio di Luca Nerazzini, l’opera è stata illustrata dal relatore in modo molto coinvolgente, non privo d’ironia,  con incisive citazioni dalle fonti e piacevoli assaggi di brani atti ad incuriosire la voglia di leggere storie apparentemente tanto lontane, ma sempre piene di immortali risvolti. Passando da Dante a Tolkien, Morganti ha saputo offrirci una scala di molteplici letture del testo da quella romantica, alla letteraria, cavalleresca, per approdare alla mistica che è, forse, la più sottile e confacente ad “un’apocalisse arturiana dal fascino sempiterno”. E’ stato bello tornare a casa avvolti da una miriade – per meglio dire da un “Cerchio” – di profonde riflessioni, in un momento storico di crisi e caduta dei valori, felici del tempo trascorso al caffè, sorseggiando cultura. Grazia Giordani

Annunci

4 responses to this post.

  1. Indimenticabile serata

    Rispondi

  2. Bellissima presentazione, anche chi non c’era, ne può godere leggendoti, sei bravissima!
    un bacio
    annamaria*

    Rispondi

  3. Ribacio ad Annamaria.
    g*

    Rispondi

  4. E’ un vero peccoto non esserci stato. sarebbe stato molto interessante.
    Un abbraccio serale
    GP

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: