immagini dal web

Mosca

Certo, non v’è dubbio che anche Mosca presenti il suo fascino – essendo la capitale della Russia e perdipiù la più russa delle sue città – ma, a mio avviso, non ha lo charme magico di San Pietroburgo e la sua artistica eleganza. L’abbiamo trovata, nel nostro viaggio di luglio,  pulitissima, nitida in maniera quasi maniacale e costellata di giardini pubblici traboccanti di fiori. Dicono che, coi dintorni, conti 15 milioni di abitanti. San Pietroburgo solo 6 milioni. Ha la sotterranea più fastosa e ricca di orpelli di tutto il mondo (voluta da Stalin & Company). Là ho avuto una brutta avventura: sono scivolata nella scala mobile in discesa, salvata da un bellissimo ragazzo russo che non ho potuto ringraziare in nessuna lingua straniera, perché parlava solo la sua. I comuni cittadini parlano soltanto la loro lingua e scrivono e leggono unicamente in caratteri cirillici. Ahinoi! Anche alla costruzione del Cremlino, non solo all’intera San Pietroburgo, hanno messo mano architetti italiani. Il bolognese Fioravanti, dopo aver prestato la sua eccellente opera, è stato ucciso dallo zar dell’epoca, per evitare di dargli il giusto compenso. Insomma, uno zar con il senso del risparmio…

 

 

Annunci

21 responses to this post.

  1. Buona mattinata piovosa, g*

    Rispondi

  2. Solo un’accozzaglia di zar poteva sostituirsi alla protervia dello zar.
    😐

    Rispondi

  3. Però, Pier, quei poverii russi non hanno mai finito di soffrire: prima gli zar, poi i comunisti ed ora non si bene cosa. Fatto sta che solo le città sono fiorenti. La campagna è una desolazione avvilente. Miseria da terzo mondo.
    g*

    Rispondi

  4. Già, dimenticavo la mafia.

    Rispondi

  5. di fronte alla magnificenza dell’opera umana, però, si rimane senza fiato.
    S. Pietroburgo o Mosca, o qualunque altra città fastosa, fa rimanere sbigottiti per l’insieme di opere geniali che le caratterizza, firma dell’umana creatività.
    Ma anche del lavoro estenuante cui da sempre soggiace la manovalanza di una società opulenta.
    Che ad accumulare ricchezza sino zar o faraoni, il risultato non cambia.
    buona serata *

    Rispondi

  6. Sì, Pier, la mafia russa è addirittura peggiore di quella nostrana.
    Peccato che la terra di così grandi scrittori e musicisti abbia da sempre tanto sofferto.
    Visitarla era il mio grande sogno e ora porto in cuore ricordi preziosi che mi fanno tenera compagnia.
    Bacio.
    g*

    Rispondi

  7. Condivido, Cristina, la “manovalanza” di cui parli ha portato alla Russia più morti di molte guerre.
    Purtroppo, questa è la crudele realtà, g*

    Rispondi

  8. Da sempre la Russia mi affascina, proprio per la sua storia ricca di avvenimenti, di zar e di pregnante letteratura. L’arte è indiscutibile e bellissima, ha un fascino tutto suo, spero di andarci prima o poi. Mi spiace per la tua caduta, per fortuna risolta bene, se non fosse stato per la lingua avresti potuto discorrere con il ragazzo russo, marito permettendo.
    Bellissime le immagini.
    Buona serata, cara Grazia.
    Affettuosamente.
    Annamaria*

    Rispondi

  9. Deve essere stato un gran bel viaggio!

    Rispondi

  10. Con altrettanto affetto, Annamaria, da Grazia

    Rispondi

  11. Splendido, Briciola, g*

    Rispondi

  12. Conosco bene Mosca. L’ avessi vista ai tempi dell’ Unione Sovietica! Non la riconosceresti. Ti immagino cadere sulla scala in discesa. Mamma mia: alcune sono lunghissime e sembra di entrare nel ventre della terra.
    I Russi parlano solo la loro lingua e non fanno nulla per aiutare gli stranieri se non sono obbligati. Ciao

    Rispondi

  13. Ciao carissima…^^

    Rispondi

  14. Devo dire, Censorina, che nel mio caso quel giovane russo è stato più che gentile.
    Grazie della gradita visita.
    Grazia*

    Rispondi

  15. Un bacio a Cica*

    Rispondi

  16. Bellissime immagini… ma avrei preferito vederne di tue originali :-)))…
    Un bacione, tuo
    Cosimo

    Rispondi

  17. Non so fotografare, Cosimo, purtroppo, g*

    Rispondi

  18. Beh, è lui che ha perso molto, visto che non ha potuto comprendere le tue parole, anche se penso che avrà colto le tue buone intenzioni!
    Le immagini sono da sogno e la tua elegante ironia sembra sorvolare rapida e agile le splendide guglie.
    Baci,
    Rosalba

    Rispondi

  19. Posti deliziosi. Spero di avere la fortuna di poterci andare, un giorno.
    Un sorriso per la giornata.
    ^____^

    Rispondi

  20. E tu sei un vero tesoro, Rosalba!
    Bacioni.
    g*

    Rispondi

  21. Te lo auguro vivamente, Key.
    Abbraccio
    g*

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: